Area Eco

L’area Eco è nata per concentrare al suo interno l’intero reparto dell’ecologia, inteso come raccolta abiti usati, servizio di raccolta ingombranti e attività di spazzamento per il decoro urbano.
La scelta di Eco non richiama alla semplice abbreviazione del settore Ecologia, ma a tutta una serie di idee di cui prendere atto e che pongono il mondo e il benessere dell’ambiente al primo posto. La Spiga di Grano, in questo senso, sta perseguendo l’obiettivo di realizzare uno sviluppo capace di comprendere mezzi e attrezzature eco-friendly e attuare degli atteggiamenti con carbon footprint a basso impatto.
Non conosci il concetto di eco-friendly o di carbon footprint? Tranquillo, scorri in basso per scoprirlo.
Tornando a noi, ce la mettiamo tutta per impegnarci per rendere la nostra azienda sempre più ecosostenibile, ma in un panorama sempre più soggetto ad inquinamento e smog, capisci bene che da soli non possiamo molto, abbiamo bisogno del tuo contributo.

Marco Cappellini

Responsabile Area Eco

“Lavorare in questa famiglia
mi dà la possibilità di confrontarmi costantemente con persone
che come me ritengono che la crescita personale passi attraverso lo scambio di informazioni ed il reciproco sostegno.

Con i colleghi del settore ecologia, quotidianamente sul campo,
ci impegniamo a mantenere la pulizia
ed il decoro del nostro territorio,
confidando in una sempre più attiva collaborazione
da parte dei nostri concittadini.

Credo fortemente nella transizione ecologica
e intendo impostare il lavoro in Spiga
per rafforzare il nostro animo più green
e dare un valore eco al nostro lavoro.”

Marco Cappellini, responsabile Area Eco

L’importanza della transizione ecologica

Immagina di essere su un tapis roulant senza tempo, ad una velocità oltre i tuoi standard e supponi di non poter mai rallentare, quanto dureresti? Ecco, questo è il nostro pianeta, continuamente sotto pressione e costretto a correre sempre più veloce per adattarsi a noi suoi abitanti, nonché momentanei ospiti (senza girarci troppo intorno, un giorno ci dovremo togliere dalle scatole anche noi). Se continuiamo così, primo o poi arriverà il T-Day: il giorno del Tilt, e lo puoi già vedere con i tuoi occhi: cambiamenti climatici, Overshoot Day sempre più anticipati, inquinamenti.

Torna un attimo sul tapis roulant e immagina qualcuno che ti mette accanto una stufa, magari in estate, che ti riduce sempre più le riserve di cibo ed acqua e che ti fuma davanti, buone le boccate di anidride carbonica quando a te servirebbe un po’ di ossigeno!
La strada da fare è tanta, ma noi vogliamo essere in prima linea, e ci piacerebbe averti nella nostra squadra.

Area Eco